venerdì 19 dicembre 2008

Per cominciare

Un benvenuto a chi mai leggerà queste pagine... il titolo è eloquente, ma due parole non sono inutili. "Poesia" e "scrittura" coincidono spesso, ma non sempre. Sono le due forme che io utilizzo per esprimere quello che vive in me e che penso possa interessare agli altri... E lo faccio sia grazie ai versi sia, ultimamente, grazie alla prosa...
Perché fare poesia non significa solo mettere assieme frasi a metà o inventare rime ingegnose; al contempo, la scrittura non vive nel guazzabuglio di parole e immagini, bensì nella lucidità dell'esposizione e delle cose da dire.
E poi, questo blog non vuole essere solo dedicato a ciò che scrivo o a ciò che leggo; cercherà anche di parlare di quello che accade nella società, nei limiti delle mie conoscenze, giovandosi del contributo di chi vorrà intervenire... per questo si chiama "Poesia e scrittura"
"Di ciò di cui non si può parlare, bisogna tacere", diceva il filosofo... e allora in un mondo in cui siamo soffocati da parole e immagini che vengono dal vuoto e che vanno verso il vuoto, ci vuole una effettiva educazione al silenzio. Ovvero, all'uso misurato delle parole e delle immagini...

Assalone, Assalonne! (W. Faulkner)

Scriveva Borges nel 1937 a proposito di Assalonne, Assalonne! : “A Faulkner piace esporre il romanzo attraverso i personaggi. Il metodo...