sabato 6 giugno 2009

Le mie poesie: LA GIOSTRA DIFETTOSA

Sono uscite le mie poesie per i tipi della casa editrice Lietocolle, da anni impegnata nella diffusione della poesia di qualità (me lo dico da solo, ma basta leggere i libri che pubblicano...). La silloge si intitola "La giostra difettosa", e scaturisce da un piazzamento d'onore al premio letterario "Opera prima 2008", bandito sempre da Lietocolle.
A questo link si trova una beve ma sentita recensione al mio libro, scritta da una fine poetessa, Anna Martinenghi.
Si scrive da anni, è vero; si scrive molto, come faccio io. Ma le poesie per me sono il modo più intenso per portare fuori dal mio animo qualcosa... che cosa ovviamente non lo so, né m'interessa saperlo... Vittorio Sereni scrive che "si fanno versi per scrollare un peso e passare al seguente...". Ecco, credo che quando un grande poeta come Sereni si esprime, non vi sia nulla da aggiungere.

UNA BEFFA LUNGA QUASI MEZZO SECOLO: LA JUVE IN COPPA CAMPIONI

È iniziata prima che nascessi. La Coppa Campioni era stregata già allora: 1973, finale contro l’imbattibile Ajax del “calcio totale”....